In questo sito Web utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso del cookie.

A bordo della Osella P A 8/9, il milanese del Team Italia s'aggiudica la gara per Auto Storiche organizzata da Automobile Club Brescia, firmando anche il 3° Raggruppamento.
E' stata una gara vinta di rimonta, quasi fosse un modo di ribadire la propria competitività sul tracciato che da Malegno, attraversa Ossimo e porta al traguardo di Borno, agguantata con grinta e determinazione da Andrea Fiume.

Partito male nelle prove ufficiali, dove ha toccato le protezioni laterali nel corso del secondo turno, il milanese del Team Italia non è riuscito nella prima salita di gara a scrollarsi di dosso le incertezze, rimediando un tempo non soddisfacente, lasciando la leadership e la speranza di vincere a Maurizio Sbrilli. Una seconda manche, affrontata con una ritrovata determinazione e convinzione, ha permesso a Fiume di firmare fissare il crono assoluto in 4'38"04, migliorando il rilievo di ben otto secondi rispetto il parziale precedente, superando Sbrilli nella generale, vincendo la gara per 1"51 "E' una bella soddisfazione" Ammette il vincitore "vincere nella gara che corro da tanti anni, gara bellissima e difficilissima che non perdona alcun errore."

Con la Chevron B23, Maurizio Sbrilli ha sperato sino in fondo di poter mettere le mani sulla gara "Certo che ci ho provato sino all'ultimo, ma mi aspettavo che Andrea attaccasse. Sono contento di aver concluso sul podio la gara di Borno." Il bresciano ha vinto il 2. Raggruppamento.
E' il lecchese Emanuele Aralla salire sul terzo gradino del podio aggiudicandosi l'alloro del 5. Raggruppamento a bordo della Formula Renault Jpe Europa.

S'avvicina al podio assoluto il bresciano Tiziano Romano, quarto assoluto e primo del quarto raggruppamento, al volante della Bogani Sport Nazionale, precedendo Borboni    con la Fiat Ritmo 130 Abarth e Trentini, con la Gi.Pi. Sport
Il primo raggruppamento è vinto da Castagno, su Mercury Lotus Sport, davanti a Ravelli Damioli, con la Lancia Fulvia Coupè ed a Zardini, su Fiat Abarth 695 Ss

altosole.pngbim.pngborno.pngcividate.pngcmvc.pnglozio.pngmalegno.pngossimo.pngprovincia.pngregione.png